Filtra newsletter:
Nessuna newsletter trovata.
Legenda Mittenti
  • Eventi
  • Commissione Politica e Affari Generali
  • Scuola di Formazione
  • Commissione Medico Legale
  • Team Portale
  • Learning Center
  • Segretario Nazionale
  • Commissione Scientifica
  • Team Qualità
  • Presidente
  • Segreteria

N. 822 del 3 febbraio 2017

Comunicazione del Coordinatore Commissione Medico-Legale

 

Cari Soci,

 

in veste di Coordinatore della Commissione Medico-Legale, vi comunico che abbiamo inserito alcuni documenti di interesse medico-legale sul Portale Sied, nello spazio a noi dedicato, implementando così l’offerta informativa per voi tutti.

 

In particolare, vi segnaliamo alcune sentenze della Cassazione Civile che hanno sanzionato l’operato, ritenuto evidentemente non in linea rispetto alla legislazione vigente, della figura dell’infermiere, nonché una sentenza del TAR Lazio avverso l’Ordine dei Medici di Roma che si era opposto all’attività di un ambulatorio ASL “See and Treat” gestito soltanto da infermieri, chiedendone la chiusura e ricevendone un diniego dal Tribunale Amministrativo. Abbiamo raccolto e pubblichiamo un commento giuridico sulla interpretazione dell’art.2043 del Codice Civile alla luce del Decreto Balduzzi.

 

Inoltre abbiamo ritenuto utile portare all’attenzione dei Soci Sied la risposta al quesito rivoltoci da un ns Socio della Macroarea Nord che riguarda un problema frequente, rappresentato dalla difficoltà e delicatezza di sedare un paz. da sottoporre ad esame endoscopico che non è/non può essere  accompagnato.

Infine pubblichiamo la discussione e gli approfondimenti che la CML ha affrontato rispetto ad un importante documento dal titolo:

 

“Italian Position Statements: Non-anesthesiologist administration of Propofol (NAAP) during GI endoscopy”

 

elaborato da R. Conigliaro, L. Fanti, M. Manno e P. Brosolo, componenti del Gruppo di Studio sulla “Sedazione” della SIED, che ci auguriamo possa essere ben pubblicato nel più breve tempo possibile.

 

La CML, insieme con la Commissione scientifica, continua a lavorare al progetto denominato GeCo (Gestione delle Complicanze in endoscopia digestiva), che stenta a realizzarsi per ritardi continui nella consegna degli Statements da parte dei Componenti della Faculty, nonostante ripetute richieste. Pertanto al momento non è possibile indicare una data per lo svolgimento della Consensus propedeutica all’istituzione di un “Registro Italiano delle complicanze in Endoscopia Digestiva”.

 

Cordiali saluti

 

Antonio Pisani
Coordinatore Commissione Medico Legale